Prima prova Maturità 2012: Montale, i giovani e la crisi, responsabilità della scienza tra le tracce

Scritto da: -

Montale, i giovani e la crisi escono alla prova di italiano della Maturità 2012. Tra le tracce anche le responsabilità della scienza e della tecnologia. Il secondo codice di accesso per "decriptarle" diffuso sul Tg1 con gli auguri di Profumo.

tracce-tema-maturità-2012.jpg La grande attesa è finita. Vincono Montale e i giovani e la crisi. Smentite, come al solito la quasi totalità delle previsioni del toto-tema. Ecco tutte le tracce della prima prova di maturità 2012 con cui dovranno confrontarsi i quasi 500mila studenti dell’ultimo anno di superiori.

PRIME INDISCREZIONI. Montale, i giovani e la crisi sono alcune delle tracce proposte per la prova di italiano nella Maturità 2012.

Tra le altre uscite con le prime indiscrezioni spiccano “le responsabilità della scienza e della tecnologia” e “gli ebrei nella storia”. Nel dettaglio, quest’ultima traccia propone di descrivere lo sterminio degli ebrei programmato e realizzato dai nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Ci sarebbe poi anche una traccia di carattere generale che invita gli studenti a riflettere su “bene individuale e bene comune”.

LE TRACCE

Tipologia A - Analisi del testo
Eugenio Montale, “Ammazzare il tempo”

Comprensione del testo
Riassumi tesi e argomenti principali del testo

Analisi del testo
1 - Quali sono i problemi risolvibili secondo Montale
2 - Spiega il significato che Montale attribuisce all’espressione “Ammazzare il tempo”
3 - Perché si accrescono i “bisogni inutili” e si inventano “nuovi tipi di lavoro inutile”?
4 - Noti nel testo la presenza dell’ironia? Argomenta la tua risposta
5 - Esponi le tue osservazioni in un commento personale di sufficiente ampiezza

Interpretazione complessiva ed approfondimenti
Sulla base dell’analisi condotta, ricerca la “visione del mondo” espressa nel testo e approfondisci la ricerca con opportuni collegamenti ad altri testi di Montale. Alternativamente soffermati sul grado di attualità/inattualità dei ragionamenti sul lavoro e sul tempo

Tipologia B - Ambito Artistico-letterario
Analisi del concetto del labirinto dalle foto di opere di Picasso (Minotauromachia, 1935), Pollock (Pasiphae, 1943) ed M.C. Escher (Relatività, 1953) e dai brani di Ludovico Ariosto (Orlando furioso, Canto dodicesimo, Ottave 7-12), Jorge Luis Borges, L’immortale, in L’Aleph
Italo Calvino (Le città invisibili), Umberto Eco (Il nome della rosa)

Tipologia B - Ambito socio-economico
I giovani e la crisi

Brani:
- “La crisi dell’economia ha lasciato per strada, negli ultimi tre anni, più di un milione di giovani lavoratori di età compresa tra i 15 ed i 34 anni”. (Mario Sensini, Crolla l’occupazione tra i 15 ed i 35 anni, Corriere della Sera, 8/04/2012)
- “La mobilità che non c’è, questione di cultura e non di regole”. (45° Rapporto Censis, Lavoro, professionalità, rappresentanze, Comunicato Stampa 2/12/2011)
- “Il lavoro che si riesce a ottenere  con un titolo di studio elevato non sempre corrisponde al percorso formativo intrapreso” (Istat, Università e lavoro: orientarsi con la statistica)
- “Che storia, e che vita incredibile, quella di Steve Jobs” (Giovanna Favro, Steve Jobs, un folle geniale, La Stampa, 6/10/2011)

Tipologia B - Ambito storico-politico
Bene individuale e bene comune

Documenti:
S.Tommaso D’Aquino, La somma teologica
Jean Jacques Rousseau, Del contratto sociale o principi del diritto politico
Luigi Einaudi, Lezioni di politica sociale
Giuseppe De Rita, Presentazione di Le undici regole del Bene Comune

Tipologia B - Ambito Tecnico-scientifico
Le reponsabilità della scienza e della tecnologia

Documenti:
Hans Jonas, Il principio responsabilità. Un’etica per la civiltà tecnologica
Primo Levi, Covare il cobra, 11 settembre 1986, in Opere II
Leonardo Sciascia, La scomparsa di Majorana
Pietro Greco, Sua maestà la tecnologia. Chi ha paura della scienza?, L’Unità, 7 luglio 2001
Margherita Hack intervistata da Alessandra Carletti, Roma Tre News, n. 3/2007

Tipologia C - Tema di carattere storico
Hannah Arendt e lo sterminio degli ebrei

Il sottosegretario Joseph Buhler, l’uomo più potente in Polonia dopo il governatore generale, si sgomentò all’idea che si evacuassero gli ebrei da occidente verso oriente, poiché ciò avrebbe significato un aumento del numero di ebri in Polonia, e propose quindi che questi trasferimenti fossero rinviati e che “la soluzione finale iniziasse dal Governatorato generale, dove non esistevano problemi di trasporto”. I funzionari del Ministero degli esteri presentarono un memoriale preparato con ogni cura, in cui erano espressi “i desideri e le idee” del loro dicastero in merito alla “soluzione totale della questione ebraica in Europa, “ma nessuno dette gran peso a quel documento. La cosa più importante, come giustamente osservò Eichmann, era che i rappresentanti dei vari servizi civili non si limitavano ad esprimere pareri, ma avanzavano proposte concrete. La seduta non durò più di un’ora, un’ora e mezzo, dopo di che ci fu un brindisi e tutti andarono a cena - una  “festicciola in famiglia” per favorire i necessari contatti personali.  Per Eichmann, che non si era mai trovato insieme a tanti “grandi personaggi”, fu un avvenimento memorabile; egli era di gran lunga inferiore sia come grado che come posizione  sociale, a tutti i presenti.  Aveva spedito gli inviti e aveva preparato alcune statistiche (pine di incredibili errori) per il discorso introduttivo di Heydrich - bisognava uccidere undici milioni di ebrei, che non era cosa da poco - e fu lui a stilare i verbali. In pratica funse da segretario, ed è per questo che, quando i grandi se ne furono andati, gli fu concesso di sedere accanto al caminetto in compagnia del suo capo Muller e di Heydrich, “e fu la prima volta che vidi Heydrich fumare e bere”. Non parlarono di “affari”, ma si godettero “un po’ di riposo” dopo tanto lavoro, soddisfatissimi e - soprattutto Heydrich - molto su di tono”. (Hannah Arendt, La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme, Feltrinelli, Milano 1964, dal Capitolo settimo: La conferenza di Wannsee, ovvero Ponzio Pilato).

Il candidato, prendendo spunto dal testo di Hannah Arendt, si soffermi sullo sterminio degli ebrei pianificato e realizzato dai nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Tipologia D - Tema di ordine generale
“Avevo vent’anni. Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita” (Paul Nizan, Aden Arabia, 1931).

Il candidato rifletta sulla dichiarazione di Nizan e discuta problemi, sfide e sogni delle nuove generazioni

MATURITA 2.0 SBARCA SUL Tg1. La prova di oggi era anche il test, molto atteso, per la prima Maturità 2.0 con plichi virtuali anziché cartacei. Il Ministero ha spiegato che la novità 2012 ha portato alle casse dello Stato un risparmio di ben 240.000 euro senza aumentare i rischi di violazione della segretezza delle tracce grazie a una task force antipirateria e a un sistema d’accesso con doppia password, una già nelle mani della commissioni e l’altra diffusa questa mattina alle 8.30 dal Ministero alle commissioni stesse per aprire i plichi virtuali. E la “chiave-ministero” è stata resa pubblica alle 8.30 anche attraverso TG1, Televideo e un servizio di Help-Desk contattabile con un numero verde fornito alle scuole: una serie di “paracadute” nell’eventualità di un malfunzionamento della rete del ministero. Insomma tutto è pronto. Non resta che sperare che i maturandi abbiano, per dirla con le parole del ministro Profumo, “la giusta adrenalina per dare il proprio meglio” e per “meritarsi” il futuro.

Fonte: Adnkronos e ANSA

LINK UTILI

Maturità 2012 tracce temi: Eugenio Montale.

Maturità 2012 tracce temi: i giovani e la crisi economica.

Maturità 2012 tracce temi: spunta anche Marco Simoncelli.

Prima prova Maturità 2012: ministri tecnici di Monti raccontano loro esame

Tracce Temi Maturità 2012: quando e perché affidarsi alle previsioni del Toto tema.

Maturità 2012 tracce temi: l’Italia e la crisi economica.

Prova maturità 2012: la prima volta della commissione “web”.

Maturità 2012 tracce temi: Marilyn Monroe, icona di stile fuori dal tempo.

Tracce temi maturità 2012: ecco la pagina Facebook dedicata a tutti i maturandi.

Maturità 2012 tracce temi: l’esplosione del rap italiano, dai Club Dogo a Marracash.

Maturità 2012 tracce temi: il caso Macao e la mancanza di spazi per la cultura a Milano.

Maturità 2012: affrontare gli esami con l’omeopatia. Parte II.

Maturità 2012 tracce temi: Zuckerberg e l’impero Facebook.

Prova Maturità 2012, esami di Stato e vita di coppia: l’intervista doppia.

Prova maturità 2012: l’esaurimento da vigilia.

Maturità 2012 tracce temi: la Costa Concordia cento anni dopo il Titanic.

Maturità 2012 tracce temi: Lucio Dalla, Whitney Houston e Donna Summer, la musica piange.

Vota l'articolo:
3.80 su 5.00 basato su 5 voti.