Maturità 2012 Tracce Temi: quando e perché affidarsi alle previsioni del Toto tema

Scritto da: -

Mercoledì 20 giugno prima prova dell'esame di Maturità 2012: tema di italiano per quasi 500mila studenti. Ministero: nessun rischio soffiate con tracce via web. Ma il toto-tema impazza. Quanto sono attendibili e perché occuparsene? La risposta

maturita-2012-tracce-prima-prova.jpg

UPDATE! 20 giugno 2012: Maturità 2012 prima prova: ecco le tracce dei temi.

Ultime ore prima dell’apertura degli Esami di Maturità 2012 e toto-tema sempre più in cima ai pensieri dei ragazzi che domani dovranno affrontare la prova di italiano.

La caccia alle tracce più probabili è aperta da settimane con notizie che si rincorrono in rete senza sosta. I più scettici che finora avevano resistito alla tentazione di dargli peso potrebbero, a questo punto, capitolare presi dall’ansia e dalla consapevolezza che “magari non ci azzeccano ma non si sa mai“. E così via a rincorre gli argomenti ritenuti più probabili.

PASCOLI, LEVI E CALVINO PER IL 2012. Quest’anno i più gettonati per quanto riguarda la letteratura italiana (materia tra le preferite dei maturandi per la scelta della traccia) sono Giovanni Pascoli, del quale ricorre il centenario della morte, e Primo Levi, citato recentemente in un convegno dal Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo. Levi però è giù uscito in passato relativamente all’analisi del testo e quindi spuntano le alternative D’annunzio e Calvino. Sul fronte attualità, altro ambito molto gradito dagli studenti italiano perché difficilmente non si ha proprio nulla da dire, si parla di terrorismo, per i 40 dalla strage di Monaco che ricorre quest’anno, ma anche di Costa Concordia, una tragedia che ha avuto grande risalto internazionale e che si presterebbe ad agganci con molte materie dell’ultimo anno, dalla storia (siamo a 100 anni dall’affondamento del Titanic) all’ecologia (si è parlato molto del rischio ambientale implicito se la nave dovesse affondare), dal diritto (analisi delle responsabilità e dei diritti dei protagonisti) alla tecnologia (le varie ipotesi per recuperare il relitto col minor costo e danno collaterale aggiuntivo). Costa Concordia potrebbe poi essere un buon punto di partenza anche per affrontare una delle alternative del tema d’attualità ritenuta molto probabile ossia il tema sull’energia sostenibile e la biodiversità (in questi giorni è anche in corso Rio+20). Nel 2012 cade, infine, il centenario dell’emanazione della legge che estese il diritto di voto a tutti gli uomini, ma volendo a proposito di elezioni e loro importanza si vocifera anche della crisi greca e della possibilità de questo Paese potesse decidere di uscire dall’eurozona per volontà popolare. Voci, appunto, ma quanto possiamo crederci?

COSA DICONO GLI INSEGNANTI. La maggior parte degli adulti e gli esperti del settore raccomandano ai ragazzi di non dargli troppo peso perché “difficilmente la commissione chiamata a decidere con quali titoli dovranno confrontarsi i maturandi, pesca tra gli argomenti ritenuti più probabili.” Come a dire: scegliere proprio ricorrenze, avvenimenti o problemi di cui si è discusso molto nel corso dell’anno “sarebbe troppo facile“. E anche per quanto riguarda le “soffiate” dell’ultimo minuto, meglio evitare di perderci l’ultima notte di sonno visto che ben poche persone conoscono le tracce prescelte e in ogni caso sono votate alla riservatezza. Se poi sperate che un hacker possa approfittare della grande novità introdotto dal Ministero della pubblica Istruzione di far arrivare le tracce alle scuole via web, anziché dalle tradizionali vie cartacee, scordatevelo: a proteggere i “plichi virtuali” è stata assoldata una vera e propria task force antipirateria. Insomma non vi danno molta speranza: le ipotesi di questi giorni sono solo ipotesi fatte da chi ne sa quanto voi.

COSA DICONO LE STATISTICHE. E in effetti l’esperienza dice che azzeccare l’argomento del tema di maturità non è affatto facile. Nonostante i pronostici, la probabilità di centrare le tracce scelte dal Ministero è, statisticamente, molto bassa: solo nell’8 per cento dei casi una traccia ha riguardato in passato un tema legato a una ricorrenza o a un anniversario. E per quanto riguarda la più stretta attualità non può essere inferiore ai cinque mesi perché le tracce definitive vengono decide tra gennaio e febbraio, quindi l’ipotesi Costa Concordia potrebbe saltare visto che ai tempi poteva essere tra troppo scontata o non ancora apprezzata in tutte le possibili implicazioni che avrebbe comportato. A maggior ragione dovrebbe essere esclusa anche l’ipotesi terremoto in Emilia (20 e 29 maggio). Alla fin della fiera nessuna delle tracce che vanno per la maggiore in queste ultime ore sono quindi così probabili come si dice. 

COSA È IMPORTANTE SAPERE. Allora perché perdere le ultime, preziosissime, ore per preparare temi che non usciranno mai? La risposta la potete dare solo voi. Non fate cose che non vi sentite solo perché lo fanno tutti o il vostro amico del cuore lo ha fatto. Se sviluppare le tracce date come probabili vi può aiutare “a stare a posto con la vostra coscienza” o a sentirvi meno ansiosi sviluppatele. Altrimenti lasciate perdere, concentratevi su altri argomenti o addirittura fate un giro. Oggi il vostro unico obiettivo deve essere portare l’ansia nel range ottimale, cioè quel tanto che basta per avere interesse e motivazione a impegnarsi, attivare riflessi mentali efficaci senza bloccarvi.
Se deciderete di cimentarvi, magari anche solo mentalmente, con le tracce ipotizzate o con altre che secondo voi era meglio provare non sarà stato vano. Anche se non usciranno nel tema tutto ciò che avete preparato durante l’anno o in questi ultimi giorni ha creato nella vostra testa delle reti di collegamenti interdisciplinari che vi torneranno utili per le altre prove e soprattutto all’orale. Nessuno può sapere tutto, ma più sarà estesa e ricca di “nodi” di collegamento la vostra rete più vi sarà facile trovare agganci per rispondere con coerenza a qualunque domanda e la “scena muta“, vero spauracchio di ogni esaminando non sarà un vostro problema. In fondo la Maturità è questo: un esame per valutare quanto siete capaci di sfruttare le conoscenze apprese per cavarvela nel mondo. Siate sereni. Statistiche alla mano è più difficile essere ammessi all’esame che superarlo.

Ma potete giocarvela più o meno bene a seconda di quanto saprete agire con maturità e saggezza. Tornando al nostro tema di italiano, ad esempio, ricordate che qualunque traccia vi capiti domani, sei ore sono tante: pensate, pensate e pensate.

Non buttatevi sulla prima cosa che attira la vostra attenzione: rileggete i titoli, scartate quelle che proprio non vi piacciono e concentratevi sulle due che vi sembrano più nelle vostre corde. Pensate su quale riuscireste davvero a fare un discorso con un inizio e una fine e sceglietela buttando l’altra dietro le spalle. Non pensateci più.

Non dimenticate perché siete lì. Vi ricordo infatti, che la prima prova scritta della Maturità è intesa ad accertare la padronanza della lingua italiana o della lingua nella quale si svolge l’insegnamento nell’affrontare una delle tipologie di tema previste e sperimentate già ampiamente nell’ultimo anno di studi superiori: Analisi di un testo letterario; Saggio breve (a scelta tra i diversi ambiti di riferimento: storico-politico, socio-economico, artistico-letterario, tecnico-scientifico); Tema di argomento storico e Tema di ordine generale.

Non abbiate quindi fretta di consegnare. Rileggete più volte ciò che avete scritto, anche a costo di uscire per ultimi dall’aula, tanto non c’è un voto in più per chi finisce prima. Prendetevi anche del tempo tra una lettura e l’altra per liberare la mente: spesso quando si fa un tema lo si legge e rilegge talmente tanto in corso d’opera che le sviste di ortografia o sintassi rischiano di passare inosservate al cervello che le ha pensate e memorizzate come giuste la prima volta. Alla fine, fa più bella figura un tema ben scritto che un tema che dice tutto ma è scritto male.

In bocca al lupo maturandi 2012.

LINK UTILI SULLA MATURITA’ 2012:
Tracce temi maturità 2012: ecco la pagina Facebook dedicata a tutti i maturandi.

Prova maturità 2012: in Giappone l’esame delle superiori non esiste.

Maturità 2012 tracce temi: Eugenio Montale.

Maturità 2012 tracce temi: i giovani e la crisi economica.

Maturità 2012 tracce temi: Marilyn Monroe, icona di stile fuori dal tempo.

Maturità 2012 tracce temi: il caso Macao e la mancanza di spazi per la cultura a Milano.

Maturità 2012 tracce temi: Zuckerberg e l’impero Facebook.

Maturità 2012 tracce temi: la Costa Concordia cento anni dopo il Titanic.

Maturità 2012 tracce temi: Lucio Dalla, Whitney Houston e Donna Summer, la musica piange.

Maturità 2012 tracce temi: le 5 tracce che i metallari vorrebbero svolgere.

Maturità 2012 tracce temi: l’esplosione del rap italiano, dai Club Dogo a Marracash.

Vota l'articolo:
3.96 su 5.00 basato su 55 voti.