Giornata nazionale dell'Albero: due fiabe ecologiche per celebrarla

Scritto da: -

Due libri per bambini freschi freschi di stampa che sembrano fatti apposta per la Giornata dell'Albero. Per far riflettere e non solo i bambini. Leggi quali sono nel blog.

Albero-Giornata-Nazionale_fiabe-bambini.jpgAlberi e bambini dicevamo. Un rapporto che nasce nell’infanzia e ci segue per tutta la vita sotto forma di àncora per i ricordi.
A volte sono storie vere che abbiamo vissuto. Altre storie che abbiamo immaginato. Altre ancora avventure che ci hanno raccontato. E sono proprio tante le storie e le favole che hanno per protagonisti alberi e bambini.

In questa Giornata Nazionale dell’ Albero voglio proporvene due in particolare. Sono moderne fiabe che nulla hanno da invidiare a quelle tradizionali, ma con un tocco ecologico in più.

le-sette-vite-di-Luca_.JPGLE 7 VITE DI LUCA. La prima in particolare è stata scritta da una poetessa libanese, qui alla sua prima esperienza di scrittura per l’infanzia che ci racconta Le sette vite di Luca (Mondadori, 2011). Luca, infatti, non è un bambino. O meglio, non è un bambino come tutti gli altri. Lo è solo in apparenza: ma lui in realtà è un albero. Sì proprio un albero, costretto poi a trasformarsi in panda perché la vita per gli alberi come lui è molto brutta. Ma anche come panda non gli va troppo bene. Si fa allora mare. E scopre che anche essere mare è dura. Allora diventa montagna. E, ahimè, deve ammettere che anche le montagne hanno il loro gran da fare per riuscire a sopravvivere. Meglio rinascere uomo, pensa infine Luca. Credete che gli andrà meglio?! Perché tutte queste cose, l’albero, il panda, il mare, la montagna e l’uomo hanno una cosa in comune: lo stesso bellissimo, malato pianeta. La loro voce, espressa attraverso le parole e le poesie di Haddad che aprono i sette capitoli del libro, ci racconta storie di amicizia, di libertà, di rispetto per la natura, ma anche di devastazione, di inquinamento, di interessi economici che non si fermano davanti al pianto sempre più forte della Terra.

In questi sette racconti poetici e infiammati, teneri e graffianti, Joumana Haddad parla ai bambini del mondo in cui viviamo, e indica loro una via possibile per salvarlo. E non solo. “Le sette vite di Luca” è una fiaba che può far riflettere anche gli adulti. Joumana Haddad è poi un personaggio straordinario che parla sette lingue e scrive libri e poesie utilizzando ora l’una ora l’altra, perché, dice, “ognuna di queste è la mia lingua madre e scrivendo attraverso di esse, scopro ogni volta qualcosa di nuovo non solo della storia e della cultura cui appartengono, ma anche di me“. Ascoltatela nell’intervista realizzata da Ennio Cavalli per la puntata di sabato 19 novembre 2011 del programma di Radio 1 Rai, Contemporanea.

Emmi-e-la-quercia-parlante_Bertolo.jpg EMMI E LA QUERCIA PARLANTE. In occasione della Giornata nazionale dell’albero uscirà anche Emmi e la quercia parlante (Notes edizioni), un libro di Giuliana Bertolo ispirato al racconto di George Sand. Qui si racconta, infatti, la storia dell’amicizia tra un piccolo pastore e una quercia incantata che parla solo a chi sa ascoltare i sussurri delle piante. Il racconto viene proposto  con  illustrazioni  insolite:  al  posto dei disegni, fotografie d’autore si intrecciano al  testo, sottolineano passaggi significativi, suggeriscono atmosfere ed emozioni.
 
Come ci ricorda Equo, magazine online di ecologia e sostenibilità di QN, questa è la storia di Emmi, un piccolo pastore che, per sfuggire a una mandria di maiali inferociti si rifugia tra i  rami di una vecchia quercia. Ma quell’albero è molto speciale, è una quercia incantata che parla, a chi sa ascoltare i sussurri delle piante. La quercia lo ospita, lo protegge e, quando soffia il vento, gli bisbiglia parole che solo lui sa capire. Quando Emmi fugge in cerca di una vita migliore diventa la sua casa. Molti incontri attendono il ragazzo: una misteriosa vecchina, strani personaggi… Attraverso una serie di avventure Emmi diventerà grande, ma non dimenticherà le parole e i consigli dell’amica quercia.

Tenetevi stretti i vostri amici alberi e le parole che avete sentito da loro anche attraverso le storie della vostra infanzia.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 1 voti.