Giornata nazionale dell' Albero: tante iniziative e una dedica speciale alle vittime del fango

Scritto da: -

Oggi serie di iniziative per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza del patrimonio arboreo e boschivo. Scopri dove e a chi è dedicata nel blog

albero_giornata_nazionale-2011.jpg Gli alberi al centro delle attenzioni oggi, per la Giornata Nazionale dell’Albero, anche al Quirinale dove il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano e i neo ministri dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, dell’Ambiente Corrado Clini e dell’Istruzione, Francesco Profumo daranno il via alla serie di eventi organizzati in tutta Italia per celebrare questi nostri amici silenziosi di cui troppo spesso facciamo scempio.

L’iniziativa, ricorda, infatti, il ministero dell’Ambiente in una nota, nasce con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del patrimonio arboreo e boschivo per la tutela della biodiversità, il contrasto ai cambiamenti climatici e la prevenzione del dissesto idrogeologico (qui il pdf con il Manifesto della Giornata) e per questa seconda edizione sarà dedicata al volontario Sandro Usai e alle vittime dell’alluvione in Liguria.

Nel corso delle ultime settimane le piogge che si sono abbattute sul nostro Paese, provocando frane, smottamenti, allagamenti di intere città e purtroppo anche alcune vittime, hanno mostrato ancora una volta come la mancanza di cura per il territorio, il disboscamento di intere montagne causato dal taglio illegale degli alberi o dai numerosi incendi aggravino gli effetti già pesanti dei fenomeni atmosferici e dei loro mutamenti.

Nel seguito del post trovate tutte le informazioni sulla giornata e sulla dedica alle vittime dell’alluvione. Ma non finisce qui. Arte e salute dedicherà altri post, tra arte e scienza, alla Giornata dell’albero. Buona giornata, alberi!

LA DEDICA SPECIALE. Alberi fontamentali dunque per mantenere l’equilibrio idrogeologico del nostro Pianeta e garantire la nostra sopravvivenza. Perché di dissesti si muore. E di prove ne abbiamo ormai fin troppe. Nei recenti tragici eventi che hanno colpito la Liguria e la Toscana un volontario, Sandro Usai, ha sacrificato la propria vita per prestare soccorso ad alcuni cittadini di Monterosso in pericolo a causa dell’alluvione. Pertanto i ministeri dell’Ambiente, dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca hanno deciso di dedicare la prossima Giornata dell’Albero alla giovane vittima insignita della Medaglia d’oro al Valor Civile, che lunedì il Capo dello Stato consegnerà direttamente ai familiari nel corso della cerimonia al Quirinale, nonché a tutte le vittime delle alluvioni e agli ‘angeli del fango’ che, lasciando tutto, sono corsi ad aiutare le popolazioni colpite dalle alluvioni.
Per questi motivi Clini e Profumo hanno invitato i comuni e le scuole che hanno aderito alla Giornata a ricordare, in quella occasione, con un minuto di silenzio Sandro Usai e tutte le vittime delle alluvioni. “Dal doveroso, commosso ricordo delle vittime di questa tragedie - sottolinea Clini - deve partire l’impegno a garantire per tutto il Paese per la realizzazione di un Piano straordinario finalizzato alla messa in sicurezza del territorio e alla prevenzione del dissesto idrogeologico sulla base di una reale cooperazione fra Stato, regioni e enti locali”.

INIZIATIVE IN TUTTE LE SCUOLE. Anche per il 2011 grazie alla collaborazione del ministero dell’istruzione e dell’Anci, la risposta all’invito del ministero dell’Ambiente da parte di scuole e comuni è stata massiccia: sono, infatti, oltre 1600 gli istituti scolastici e i comuni che hanno aderito alla Giornata e che metteranno a dimora simbolicamente nei propri giardini e nei propri spazi verdi, gli alberelli del Ministero dell’Ambiente con la collaborazione del Corpo Forestale dello Stato, delle Regioni e delle aziende e Corpi forestali di Sicilia, Sardegna e Lombardia.

IL BOSCO DEL RESPIRO. Grazie a questa iniziativa fra domenica 20 e lunedì 21 novembre saranno piantati in tutta Italia oltre 15.000 alberi e saranno organizzati eventi, iniziative e manifestazioni in piazza per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla importanza degli alberi.

In particolare, il ministero dell’Ambiente, in collaborazione con l’associazione Green City Italia, con l’Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini e con i Comuni aderenti ha organizzato, in 25 città italiane l’iniziativa denominata ‘Bosco del Respiro‘. Si tratta di un’installazione artistica creata con 21 alberi autoctoni e, quindi, rispettosi della biodiversità dei singoli luoghi, alti 5/6 metri che comporranno un piccolo bosco posizionato nelle piazze più belle delle città aderenti (fra le altre, Roma, Milano, Bari, Torino, Firenze, Bologna, Palermo, Padova, Venezia, Cagliari, L’Aquila e Lampedusa, Ancona), a simboleggiare l’unione fra l’ambiente, la cultura e la storia.

Il Bosco del Respiro è un invito ad una riflessione sull’importanza dell’albero in città e sul legame dell’uomo con la natura per rendere le nostre città più vivibili. Ogni installazione rimarrà alcuni giorni nelle piazze e al termine gli alberi saranno donati alle scuole della città ospitante che li pianteranno nei propri giardini.
A Roma il ‘Bosco del Respiro’ sarà a Piazza del Popolo e sarà inaugurato alle ore 12.30, alla presenza del Ministro Clini, del Sindaco Alemanno e dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Roma Marco Visconti. Contemporaneamente, in collaborazione con l’Associazione Patriarchi d’Italia, nelle città di Torino, Ferrara, Campobasso, Reggio Calabria e Roma, saranno messe a dimora alcune specie di alberi da frutta ormai rarissime, per evitarne l’estinzione.

Fonte: Prometeo/Adnkronos

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Arteesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano