Auguri a Paul Cézanne

Scritto da: -

cezanne_doodle.jpg
Con un logo ad hoc, Google ci ricorda che oggi è il 172° anniversario della nascita di Paul Cézanne, pittore che influenzò Matisse e Picasso. Di tutti gli artisti del suo tempo, infatti, Cézanne è probabilmente colui che ha avuto un’influenza più profonda sull’arte del Novecento. Henri Matisse, ad esempio, ne ammirava l’uso del colore e Pablo Picasso, ne ha sviluppato la struttura della composizione piana per creare il suo stile cubista.

Al solito, però, anche Cézanne non ha goduto di grandi successi mentre era in vita. Pittore sconosciuto alle grandi platee, ha lavorato immerso in un isolamento subito, ma forse anche un po’ cercato: a torto o a ragione, diffidava dai critici e aveva pochi amici. Fatto sta che, fino al 1895, anno della mostra che fu il suo primo vero trionfo, ha esposto solo occasionalmente.

Paul Cezanne nacque ad Aix en Provence (Francia) il 19 gennaio 1839 da una famiglia agiata. Intraprese gli studi di diritto, ma li abbandonò per seguire la vocazione artistica. Seguì prima i corsi all’Ecole de Dessin di Aix e poi studiò a Parigi, all’Académie Suisse.
Fu rifiutato dalla Ecole des Beaux-Arts e, per alcuni anni, visse tra Aix e Parigi, dove strinse amicizia con altri illustri pittori e artisti che corrispondono ai nomi di Pissarro, Bazille, Renoir, Sisley e Monet. Dapprima non mostrò interesse per il rinnovamento pittorico degli impressionisti e dipinse fino al 1873 opere legate ancora alla tradizione romantica, come “Il dolore” e “L’asino e i ladri“. Molte di queste opere si distinguono per i toni cupi, per i pesanti impasti di colore come “Il negro Scipione“.
Durante la guerra franco-prussiana del 1870 si trasferì con Hortense Fiquet, sua modella e poi moglie, all’Estaque, in Provenza. Nel 1873 dipinse “La casa dell’impiccato a Auvers“, opera che segnò l’inizio della fase impressionista del pittore. L’insuccesso alle mostre del gruppo degli impressionisti segnò il definitivo distacco di Cézanne dal gruppo e la sua vita, in seguito, fu caratterizzata da numerosi spostamenti attraverso la Francia, dai quali trasse spunto per i numerosi paesaggi dipinti in questo periodo.
Dal 1883 si ritirò in Provenza, concentrandosi sulla ricerca di una tecnica che prendesse le distanze da quella impressionista per esaltare, attraverso il colore, le volumetrie della forma. In questi anni rielaborò con insistenza gli stessi temi: visioni dell’Estaque, la montagna Sainte-Victoire, le molte nature morte, i ritratti della moglie “Madame Cézanne nella poltrona gialla“, motivi di vita quotidiana, le composizioni di bagnanti.

Solo negli anni Novanta e agli inizi del Novecento, però, la critica riconobbe il valore della sua opera: la mostra personale del 1895 fu il primo vero trionfo per l’artista, e un successo fu pure l’esposizione al Salon d’Automne del 1904. Dal 1900, ammalato di diabete, rimase quasi sempre ad Aix-en-Provence. Negli ultimi anni di vita lavora a Le grandi bagnanti (1898-1905), sintesi degli studi che aveva accumulato nei dieci anni precedenti.

Considerato il padre dell’arte moderna, ha cercato di ottenere una sintesi ideale della rappresentazione naturalistica, dell’espressione personale e dell’ordine pittorico astratto.

Tra le opere più grandi di Cézanne numerose quelle con brocche e vasi che sono elementi ricorrenti nei suoi dipinti. Tra questi vi ricordo la Natura morta con vaso di zenzero e melanzane, il vaso blu, natura morta con tenda e la già citata Casa dell’impiccato.

E infine un bel video con alcune delle sue opere e un coinvolgente accompagnamento musicale.

Per chi se la cava bene con l’inglese, su youtube trovate anche un breve film su Cézanne di Elisabeth Kapnist diviso in tre parti: prima, seconda, terza.

Fonte:
Cezanne Le meraviglie della geometria su Bliografieonline.it

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Arteesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano