Uscire dalla crisi riscoprendo l’arte della Grecia classica

Scritto da: -

Agosto_Tsoumas.jpg


La crisi darà impulso a un "neo rinascimento" dell'arte che se facesse riscoprire i grandi valori della Grecia classica, traghetterebbe la Grecia di oggi e l'economia mondiale fuori dal rischio tracollo in cui ci troviamo.
Ne è convinto Johannes Tsoumas, uno dei più grandi pittori ellenici contemporanei.

"La crisi che si è abbattuta sulla Grecia - ha detto all'ADNKRONOS - non è solo economica. Il paese sta anche attraversando una delle fasi più acute di abbandono culturale. Ma la speranza è che questo particolare momento storico-sociale si riveli in grado di attivare-risvegliare la creatività e di dare impulso a un nuovo Rinascimento non solo delle arti, ma anche della società".

Raccontando  i difficili giorni di Atene, Tsoumas fornisce il suo particolare punto di vista con un'angolatura artistica. "Un artista 'rispecchia' nella sua opera la realtà che lo circonda attraverso le proprie emozioni e il proprio senso critico, trasformandola e reinterpretandola con i mezzi di espressione di cui dispone: la forma, il colore, l'anima", spiega il pittore che esporrà i suoi dipinti fino al 30 luglio a Idra, nella sala intitolata a Melina Mercouri, attrice, cantante e geniale ministro della cultura morta nel 1994.

Si tratta di una trentina di tele che hanno come soggetto splendide nature morte, uccelli che spiccano il volo, momenti del giorno e delle stagioni e scene che rimandano all'antichità classica, ma anche le 'notizie del mondo' simboleggiate da vecchi giornali ricoperti di fiori avvizziti e pieni di spine.
Perché è anche dalle spine che può rinascere la vita.
Le spine di Tsoumas infatti sono spesso in fiore, ed è nei colori, densi, fortemente greci di questi, che il dolore si sublima e diventa nuova possibilità, in una sorta di catarsi che scatta in chi contempla le opere passando dall'ottimismo alla tristezza, dalla gioia al senso di sobrietà e di pace.
La sensazione nel rimirare queste opere è quella di assistere ad una 'piece' di emozioni in divenire proprie del teatro meraviglioso della vita.

Tsoumas rifiuta ogni compromesso con il consumismo nella sobrietà delle linee, nel suo guardare indietro, alla grande tradizione, pur 'sopportando' il presente. Per questo pittore contemporaneo che vive il travaglio di un mondo in trasformazione l'arte dell'antica Grecia, come lui stesso tiene a sottolineare, "rappresenta un faro".
"Un faro - sottolinea - non solo per me, per il miglioramento della mia personale creatività e produzione artistica, ma anche per il cambiamento graduale del mio Paese".
Tutti dovrebbero in questo momento, secondo Tsoumas, guardare indietro e ispirarsi ai grandi valori della Grecia classica.

Per vedere le immagini delle opere di Tsoumas in mostra a Idra cliccate sul link

Fonte: Adnkronos

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!