Calamità di Natale in formato baby 2_I regali

Scritto da: -

Xmas-perfect-toys.jpg


Che i bambini credano o meno a Babbo Natale, il discorso sulla scelta dei regali da fargli sarebbe lungo quanto la lista di dubbi che ogni adulto si trova davanti a Natale: meglio il regalo utile o quello che chiedono perché è di moda? Giochi di società o da utilizzare da soli? Classici o tecnologici? Videogiochi si o no? Sarà adatto all'età? Sarà sicuro?

Fermo restando che la perfezione non è di questo mondo, cercare di avvicinarcisi il più possibile è la nostra missione.
A Natale poi, ogni tentativo per trovare il regalo giusto che faccia felici i nostri bambini senza mettere in pericolo la loro salute e il nostro portafoglio servirà anche a non rovinarci la festa.

Per nostra fortuna gli esperti hanno qualche piccolo segreto da rivelare e quindi andiamo a sentire che cosa ci dicono.
IL REGALO PERFETTO. Per quanto riguarda la scelta la risposta degli esperti potrà sorprendervi: vanno infatti scelti regali alla moda, perché sono una garanzia di gradimento e successo e, in particolare con gli adolescenti è meglio rinunciare alle sorprese per non avere brutte … sorprese: "Meglio chiedere sempre ciò che desiderano - dice, infatti, Italo Farnetani, pediatra di Milano - e accontentarli. Se non si conoscono le loro richieste, preferire capi di abbigliamento alla moda, strumenti elettronici, orologi o ricariche per il cellulare".

Anche regalare giochi non va demonizzato così come porre un limite al numero. Insomma, meglio uno in più che in meno, per la gioia dei piccoli. "I bambini oggi sono sempre più soli e perciò hanno bisogno di occupare il tempo libero in un modo alternativo al guardare la televisione e per quanto riguarda il costo è bene non scegliere mai né giochi troppo costosi né troppo economici preferendo quelli che permettano di giocare anche in compagnia", dicono, infatti, gli esperti.

In questo senso, vanno bene pure i videogiochi: la loro presunta pericolosità sta più nel cattivo uso che se ne fa piuttosto che nell'attività in sé.

In tempi di crisi penso però che sarà difficile per genitori, nonni e zii combinare insieme tutte queste cose: diciamo che per chi va alla cieca potrebbe essere meglio scegliere diverse cose un po' più economiche così è più difficile deluderli, mentre chi risponde a una richiesta precisa che però è un po' costosa può anche regalare solo quella perché tanto va sul sicuro, ma giusto per non creare malumori il giorno di Natale, magari è meglio spiegarlo prima ai bambini, per esempio dicendo che Babbo Natale non può portare tante cose di cui una costa molto e che occorre fare una lista per priorità.

Azzeccare il regalo giusto non è comunque semplice e anche quando lo scelgono loro, la delusione è sempre dietro l'angolo, perché quello che mostra la pubblicità non corrisponde alla realtà o alle loro aspettative, perché il regalo è stato scelto copiando gli amichetti, ecc.

C'è chi si è elaborato una formula matematica per trovare il regalo perfetto ai figli, ma se volete la mia opinione nessuno può conoscere i vostri piccoli meglio di voi e se voi siete stati aperti con loro e li avete lasciati liberi di esprimersi non avrete problemi a capire come farli contenti senza svenarvi.

LA SICUREZZA
. Per quanto riguarda la sicurezza, invece, nessuna mediazione: non si discute e non si improvvisa. Ogni anno centinaia di bambini finiscono in ospedale per incidenti con i loro giocattoli.
Si va dall'inalazione di piccoli componenti, alle ferite causate da giocattoli ridotti in pezzi, alle reazioni allergiche ai suoi materiali tanto per citare i più frequenti registrati al Dipartimento di Emergenza e Accettazione dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, che con gli oltre 500.000 accessi registrati nei suoi ultimi 10 anni di attività, costituisce un osservatorio privilegiato su quelli che sono i rischi più comuni per la salute dei bambini e degli adolescenti.

Il Natale rischia insomma di trasformarsi in un periodo di picco degli incidenti, soprattutto quando le condizioni economiche certo non favorevoli fanno propendere per il risparmio come preminente criterio di selezione.

Per accompagnare i genitori verso una scelta sicura e consapevole dei giocattoli da mettere sotto l'albero, gli stessi medici dell'ospedale romano hanno quindi raccolto i consigli utili in due vademecum - "tutelare l'incolumità fisica del bambino" e "doni a misura di bambino", disponibili online sul Portale Sanitario Pediatrico.

GIOCARE CON LORO. Sorprese, regali e giocattoli faranno di certo la felicità dei vostri bambini, ma se c'è una cosa che gli adulti tendono a sottovalutare è che non c'è nulla al mondo che faccia più felici i bambini del tempo che gli adulti trascorrono con loro.

Bambini e ragazzi oggi sono in generale più fortunati dei coetanei delle generazioni passate perché i genitori sono presenze più costanti nella loro vita, ma qual è il "tempo vero" che questi gli dedicano? La presenza fisica ai figli non basta. Il tempo vero è quello che va al di là di questo stare nello stesso ambiente e il Natale può diventare il momento più opportuno per rimediare ponendo le basi per un nuovo modo per essere genitori.
I nuovi giocattoli e i nuovi doni da imparare a conoscere possono in altre parole diventare la scusa buona per sedersi con loro e giocare un po' insieme. E per i più grandicelli condividere insieme quell'abbonamento in palestra che avevamo deciso di regalarci per rimetterci in forma dopo le abbuffate natalizie potrebbe essere una valida "scusa".

In entrambi i casi sarà un modoanche per noi di rilassarsi e lasciare incombenze e doveri fuori dai nostri pensieri trascorrendo finalmente un Natale sereno senza pensare ai problemi e a tutte le altre calamità natalizie per adulti o in formato baby.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Arteesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano